Il Blog di Ariel

17
nov
17
nov

Manutenzione stufa a pellet

Le stufe a pellet richiedono una manutenzione regolare per garantire il loro buon funzionamento nel tempo. La manutenzione ordinaria, come la pulizia giornaliera del vetro e del braciere può essere gestita autonomamente, mentre la manutenzione straordinaria stufa a pellet, come la pulizia interna, la revisione o la sostituzione di componenti, richiede l'intervento di professionisti esperti.

La pulizia quotidiana della stufa a pellet implica la rimozione delle ceneri e il trattamento del vetro. Per evitare che il vetro diventi nero, è fondamentale utilizzare pellet di qualità e regolare correttamente la combustione. Un pellet di scarsa qualità o una combustione non ottimale possono, infatti, portare al formarsi di depositi difficili da asportare. È essenziale anche assicurarsi che il pellet bruci in modo efficiente per garantire il funzionamento corretto della stufa.

Accensione stufa a pellet

manutenzione stufa pellet

Sia che si tratti di prima accensione stufa a pellet o l'accensione della stufa in vista della stagione fredda, è necessario seguire alcuni passaggi importanti per garantire il funzionamento ottimale dell’apparecchio:

  • Verifica della stufa: prima di accendere la stufa, assicurati di controllare che tutti i componenti siano installati correttamente e che non vi siano danni visibili.

  • Pulizia preliminare: se la stufa è stata immagazzinata o non è stata usata per un lungo periodo, pulisci accuratamente il braciere, il vetro e rimuovi eventuali residui accumulati.

  • Controllo della canalizzazione dell'aria e dello scarico: verifica che i condotti dell'aria e dello scarico siano liberi da ostruzioni o accumuli che potrebbero comprometterne il funzionamento.

  • Procedura di accensione: segui attentamente le istruzioni del manuale del produttore per l'accensione iniziale.

  • Regolazioni: durante la prima accensione, è possibile che sia necessario regolare alcuni parametri.

Solitamente, la prima accensione stufa a pellet è fatta da parte di un tecnico. Le stufe a pellet sono progettate per essere accese seguendo attentamente le istruzioni fornite nel manuale d’uso. Il tecnico, presente durante la prima accensione, ti darà tutte le istruzioni per garantire che l’accensione sia eseguita correttamente fin dall'inizio.

Stufa a pellet manutenzione

accensione stufa a pellet

Per mantenere pulito il vetro, è consigliabile utilizzare specifici prodotti detergenti. Per la pulizia interna, invece, è essenziale rimuovere con cura i residui di cenere dal braciere e dalle pareti interne con un’aspirapolvere adatta a questo tipo di trattamento.

Se ti piace vedere la fiamma guizzare, sappi che pulire il vetro della stufa a pellet e mantenerlo lindo nel tempo è davvero facile, ma anche importante!
Innanzitutto se non hai ancora una stufa a pellet è bene che ti orienti verso prodotti di ultima generazione, come quelli di Ariel Energia, che utilizzano sistemi di areazione integrati che aiutano a mantenere il vetro pulito.

Pulire il vetro della stufa non è solo questione di estetica, ma permette di salvaguardare le guarnizioni interne e quindi di contenere i consumi derivanti da un eccessivo ingresso d’aria nella camera di combustione.
La pulizia del vetro della stufa è un’operazione semplice, soprattutto se fatta quotidianamente.

Importante: prima di procedere con qualsiasi tipo di operazione di pulizia è bene assicurarsi che la stufa sia fredda. Lavorare su un vetro caldo con un panno umido potrebbe sicuramente facilitare il compito a discapito, però, della propria sicurezza.

Esistono vari prodotti per pulire il vetro della stufa a pellet, alcuni di questi sono naturali, altri fanno uso di soluzioni pronte vendute sul mercato, ma sono tutti molto efficaci.

  • Aceto bianco: mischiato con acqua, l'aceto bianco è efficace per rimuovere residui sul vetro della stufa. Spruzzalo sulla superficie del vetro e lascialo agire per qualche minuto prima di pulire con un panno.

  • Carta giornale e cenere: bagna un foglio di giornale con acqua, immergilo nella cenere della stufa fredda e sfrega delicatamente il vetro. La cenere, grazie alla sua natura lievemente abrasiva, aiuta a rimuovere i residui più ostinati, senza graffiare.

  • Ammoniaca diluita: una soluzione di ammoniaca diluita in acqua può essere utilizzata per pulire il vetro. Assicurati di arieggiare bene l'ambiente durante l’uso.

  • Prodotti specifici per la pulizia del vetro della stufa: esistono detergenti appositi per il vetro delle stufe a pellet, disponibili nei negozi specializzati. Segui le istruzioni riportate sulla confezione per un utilizzo corretto.

La regola del buon senso è sempre quella che dà risultati migliori e se hai dei dubbi è bene chiedere ad un professionista, che sicuramente saprà consigliarti al meglio su come fare la manutenzione stufa a pellet.

È comunque importante evitare l’utilizzo di solventi chimici che possono danneggiare il vetro della stufa, compromettendo anche la sicurezza dell’impianto. Sono anche banditi raschietti o spatole per rimuovere le incrostazioni particolarmente dure, dovute esclusivamente ad una cattiva manutenzione stufa pellet o all’utilizzo di pellet di bassa qualità.

Ultimo, ma non per importanza, è la buona ventilazione del nostro impianto: mantenere le canne fumarie pulite, garantisce una maggiore areazione del combustibile, il che comporta maggiori prestazioni, meno residui e meno incrostazioni sul vetro.

Manutenzione straordinaria stufa a pellet

stufa a pellet manutenzione

La manutenzione straordinaria della stufa a pellet è solitamente eseguita da tecnici specializzati o da professionisti del settore. Questa forma di manutenzione coinvolge una serie di interventi più approfonditi rispetto alla manutenzione ordinaria.

La manutenzione straordinaria può includere:

  • Pulizia interna approfondita: rimozione dei residui più ostinati all'interno della stufa, compresi quelli accumulati nel braciere o nel crogiolo.

  • Controllo e pulizia dei componenti meccanici: pulizia dei ventilatori, delle ventole, delle sonde e di altri elementi tecnici che possono influenzare il funzionamento della stufa.

  • Verifica delle guarnizioni e delle parti usurate: controllare lo stato delle guarnizioni e delle altre parti soggette a usura e sostituirle se necessario per garantire la tenuta e l'efficienza della stufa.

  • Taratura e regolazione: verifica e, se richiesto, regolazione dei parametri di combustione e delle impostazioni della stufa per assicurare un funzionamento ottimale e massima efficienza.

  • Ispezione completa: un esame approfondito della stufa per individuare eventuali problemi o anomalie che richiedono interventi correttivi.

La frequenza della manutenzione straordinaria può variare a seconda dell'uso e delle raccomandazioni del produttore. Solitamente, è consigliabile eseguire una manutenzione straordinaria ogni anno o ogni due anni, a seconda delle condizioni e dell'intensità di utilizzo della stufa a pellet.


Articoli Correlati

Acqua Buona Ariel, il depuratore d’acqua innovativo

Leggi l'articolo

Stufe a Pellet senza canna fumaria: la verità

Leggi l'articolo

Contattaci

Compila il seguente modulo e sarai ricontattato dal nostro staff senza obbligo di acquisto.

Scopri di più sui nostri prodotti Caldaie, Climatizzatori, Stufe a Pellet, Impianto Fotovoltaico e Depuratori.