Blog

Risparmio-caldaia-a-condensazione
 
17 Jan

Risparmiare sul riscaldamento con la caldaia a condensazione Ariel Energia

Caldaia a condensazione: consumi 

Abbattere i costi legati ai consumi energetici e ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente oggi è possibile con l’utilizzo di nuovi sistemi di riscaldamento come le caldaie a condensazione, che garantiscono risparmi notevoli di combustibile.

Si tratta di caldaie di ultima generazione che funzionano grazie ad un modo differente di scaldare l’acqua rispetto alle caldaie tradizionali. Il risparmio della caldaia a condensazione è dato dal recupero dei vapori derivanti dai fumi di scarico, che vengono riutilizzati per un nuovo ciclo di riscaldamento.

I dati di comparazione tra il rendimento di una caldaia a condensazione con una tradizionale dimostrano, senza dubbio, l’effettivo vantaggio delle prime, ma per avere un reale abbattimento dei costi in bolletta di circa il 40% (rispetto al 20% di un impianto a termosifoni), devono poter lavorare in modo ottimale, cioè con gli impianti a bassa temperatura, come ad esempio il riscaldamento a pavimento.

Perché la Caldaia a condensazione 

L'Unione Europea ha emanato nel 2015 una direttiva nota come Ecodesign con l’obiettivo è proteggere il clima e l'ambiente riducendo le emissioni di CO2.

Per garantire ciò, i prodotti per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria da tale data sono soggetti alla nuova direttiva ErP: il D.p.r. 59/2009 e il DLGs 28/2012 rendono obbligatoria la vendita e l'installazione di caldaie a condensazione in tutti gli edifici.

L'utilizzo di caldaie tradizionali, a camera stagna o a camera aperta, è ammesso solo per la sostituzione in impianti di natura condominiale a Canna Collettiva (CC) o a Canna Collettiva Ramificata (CCR).

Le caldaie a condensazione sono, dunque, meno inquinati rispetto alle tradizionali perché immettono nell’aria quantità molto inferiori di gas di scarico e con temperature decisamente basse rispetto ai 150°C dei gas espulsi da una caldaia classica.

Tutto ciò deriva dal tipo di funzionamento della caldaia a condensazione che ha come caratteristica principale quella di riciclare i fumi di scarto per riscaldare di nuovo l’acqua.

Quel che resta dei fumi dopo questo secondo passaggio è un gas quasi freddo, di 40°C che non ha più potere riscaldante.

Esistono molti modelli, come le caldaie da interno e da esterno caratterizzate dallo stesso sistema di funzionamento ma con vantaggi e svantaggi differenti.

Le caldaie da interno, ad esempio, hanno il vantaggio di non essere soggette alle variazioni di temperatura, che potrebbe causare una maggiore condensa dei fumi e addirittura congelamenti notturni.

Al di là del posizionamento, da esterno o da interno, le caldaie a condensazione Ariel Energia sono dotate di un sistema di protezione antigelo e anticalcare che riduce il rischio di blocco e/o malfunzionamenti.

È il momento di pensare di riqualificare il vostro impianto grazie anche alle importanti agevolazioni in corso, come lo sconto in fattura del 65% sul prezzo della nuova caldaia Ariel Energia. Scoprite tutta la promozione

Quanto risparmio con una caldaia a condensazione?

Una caldaia a condensazione senza un sistema di riscaldamento a bassa temperatura consente un risparmio più contenuto, ma certo.

Per essere sicuri di risparmiare sulla bolletta del gas è necessario:

  1. Regolare la caldaia in modo che l'ambiente sia sempre ad una temperatura di circa 20°C. 
  2. Non scendere nelle ore notturne sotto ai 16°C.
  3. Installare le valvole termostatiche, ovvero dei dispositivi che regolano il flusso di acqua calda in base alla temperatura desiderata. Sono obbligatorie in tutte le abitazioni che hanno un impianto centralizzato. 
  4. Verificare i serramenti, qualora non garantissero un giusto grado di isolamento, che causerebbe dispersioni inutili e poco convenienti. La presenza di spifferi è infatti una delle cause che ci fa spendere di più in bolletta.
  5. Non spalancare porte e finestre mentre la caldaia è in funzione, perché il termostato sarebbe portato a lavorare e consumare di più per compensare la perdita di calore dall'ambiente.
  6. Infine, per avere consumi bassi e spese contenute, è fondamentale fare  manutenzione alla caldaia (pulizia dei filtri e delle tubature). 

arielcaldaie.it