Blog

Pulizia-condizionatori
 
22 Feb

Pulizia condizionatori: quando farla e perché è importante

Con l'arrivo della stagione calda è consigliabile controllare il buono stato del proprio condizionatore e assicurarsi che tutto sia a posto.

Pulire i condizionatori non è difficile perciò la manutenzione può essere fatta con un semplice fai da te.

Igienizzare il condizionatore, dunque,  garantisce di respirare aria pulita, ideale se in casa ci sono bambini o soggetti con allergie, perché nel filtro si annidano batteri e polveri che vanno assolutamente rimossi; ciò consente inoltre maggiore efficienza del climatizzatore e costi più "leggeri" in bolletta.

Si deve pulire il climatizzatore almeno due volte all'anno: a fine estate, dopo che lo si è utilizzato regolarmente per tutta una stagione, ed è consigliato dargli una "rinfrescata" anche in primavera in vista della sua riaccensione.

Pulizia condizionatori passo a passo

Se è la prima volta che si fa la pulizia del condizionatore è consigliabile leggere attentamente il libretto di istruzioni per capire quali sono le parti che hanno bisogno di manutenzione, come smontarle e rimontarle senza danneggiare alcun componente.

Come già anticipato, questa operazione non è difficile e può essere compiuta senza l'intervento di un tecnico specializzato.
La pulizia deve essere fatta a tutti gli split presenti in casa e, naturalmente, anche ai motori esterni, dopo essersi assicurati che non siano in funzione e dopo che sono stati spenti tutti gli interruttori di alimentazione.

Pulizia condizionatori: manutenzione dell'unità esterna

L'unità esterna è generalmente molto impolverata a causa della sua posizione.  Per pulirla è necessario utilizzare un panno umido e rimuovere a fondo lo sporco, soffermandosi in particolare sulla griglia di protezione della ventola, di modo che sia perfettamente libera da corpi estranei che in qualche modo potrebbero danneggiarla quando è in funzione. 

Pulizia condizionatori: igienizzazione degli split interni

Per pulire il condizionatore di casa si possono seguire questi semplici passaggi:

  • Togliere o sollevare il coperchio esterno in plastica del climatizzatore;
  • Con un'aspirapolvere, eliminare la polvere e la sporcizia di vario tipo che si è accumulata sui compimenti;
  • Grazie ad un panno umido e un detersivo non aggressivo si elimina lo sporco più difficile da togliere;
  • Infine, è consigliabile disinfettare le superfici interne dello split con prodotti naturali come l'aceto o il bicarbonato, oppure con germicidi chimici, che agiscono bene in profondità.

 

Pulizia condizionatori: come intervenire sui filtri del condizionatore

pulizia dei filtri del condizionatore

Per estrarre il filtro del climatizzatore è bene attenersi alle istruzioni del libretto d'uso e  fare molta attenzione a non danneggiarlo.

Se si soffre di allergia alla polvere, prima di intervenire, è opportuno proteggere le vie respiratorie con una mascherina, perché proprio sui filtri vi è un'alta concentrazione di batteri e sostanze irritanti. 

Lavare quindi il filtro in acqua tiepida e sapone neutro, asciugarlo con un panno pulito e lasciarlo all'aria per rimuovere tutta l'umidità presente.

Prima di inserirlo nel condizionatore, è meglio disinfettarlo con un prodotto specifico.
Qualora si notassero delle imperfezioni sul filtro, è opportuno procedere con la sua sostituzione.

arielcaldaie.it